Informazioni su benedettomineo

Dirigente sindacale Cobas/Codir

Intervista a Pier Luigi Bersani: “La lezione non è servita, su lavoro, fisco e welfare bisogna svoltare a sinistra”

repubblica-del-16-gennaio-2017-intervista-a-bersani

Repubblica del 16 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo dal sito dell’Ars, clicca sopra l’immagine

Pier Luigi Bersani, ha letto Renzi su “Repubblica”? Rifare il Pd con più cuore, valori e ideali.

“Ho letto, ma se il punto di partenza della sua analisi è che il referendum è stato perso a destra “perché tanto i compagni ci sono”, cominciamo male. Il renzismo non ha capito la lezione, si rischia di tornare a sbattere”.

Repubblica – Pier Luigi Bersani: “La lezione non è servita, su lavoro, fisco e welfare bisogna svoltare a sinistra”

L’Italia, il governo, il Pd. Ezio Mauro intervista Matteo Renzi

repubblica-del-15-gennaio-2017-intervista-a-renzi

Repubblica del 15 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo dal sito dell’Ars, clicca sopra l’immagine

L’Italia, il governo, il Partito democratico. In un’intervista ad Ezio Mauro su Repubblica in edicola per la prima volta dopo la sconfitta al Referendum e le relative dimissioni da Palazzo Chigi parla Matteo Renzi.

Davvero ha pensato di uscire dalla politica? «Sì, nei primi giorni. Mi tentava: e devo dirle un po’ per curiosità, un po’ per arroganza». «Poi ho pensato che solo il vigliacco scappa nei momenti di difficoltà.

Già dalle prime battute si capisce che Renzi non è cambiato. Avrebbe stupito il contrario.

Gradimento di sindaci e governatori, Crocetta si conferma ultimo

il-sole-24-ore-del-16-gennaio-2017-consenso-governatori

Il Sole 24 Ore del 16 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo dal sito dell’Ars, clicca sopra l’immagine

Tra i governatori primato a Zaia II presidente del Veneto, Luca Zaia, taglia per primo il traguardo nella classifica 2017 sul gradimento dei governatori, precedendo Enrico Rossi (Toscana) e Roberto Maroni (Lombardia). In coda Rosario Crocetta (Sicilia), crollato al 28.

LiveSicilia – Bene Orlando, disastro Crocetta La classifica del ‘Sole 24 Ore’

LiveSicilia – Crocetta ultimo in classifica Ma in tanti gli fanno compagnia

LiveSicilia – Crocetta ultimo ma contento “Il mio consenso è inalterato”

GdS – Gradimento di sindaci e governatori, Crocetta si conferma ultimo. Orlando scala la classifica

Consenso dei sindaci, vince Chiara Appendino. Orlando è trentesimo

il-sole-24-ore-del-16-gennaio-2017-consenso-dei-sindaci

Il Sole 24 Ore del 16 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo dal sito dell’Ars, clicca sopra l’immagine

È Chiara Appendino il politico locale più apprezzato, con Nardella e Pizzarotti In coda Virginia Raggi e Rita Rossa (Alessandria) – Bene De Magistris, tiene Sala In coda Raggi (Roma) e Rossa (Alessandria) – De Magistris (Napoli) raggiunge il quarto posto mentre Sala (Milano) è trentesimo.

Vaccinazioni utili per viaggiare in Africa….E se è l’Africa che viaggia da noi?

il-giornale-del-16-gennaio-2017-centri-di-accoglienza

Il Giornale del 16 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo clicca sopra l’immagine

Vaccinazioni internazionali

Quando siete pronti a partire, è bene controllare di essere in regola con tutte le vaccinazioni previste dal programma nazionale.

Allo stato attuale, le uniche vaccinazioni obbligatorie (soggette a controllo) sono quelle contro la febbre gialla, la meningite e la poliomielite. Ciò non significa che le altre vaccinazioni per i viaggiatori sono superflue. Le cosiddette “vaccinazioni internazionali” previste dal programma nazionale per la tutela dei viaggiatori italiani all’estero prevede vaccini contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite, epatite B, Haemophilus influenzae tipo B, pneumococco, meningococco, morbillo, parotite, rosolia, varicella, influenza… A seconda della meta, il viaggiatore dovrebbe affrontare profilassi ad hoc.

Vaccinazioni obbligatorie per l’Africa, la Tanzania

Non vi sono vaccinazioni obbligatorie*, tuttavia ci sono vaccini fortemente consigliati dati che in alcune località del paese ci sono malattie endemiche come la febbre dengue e la dengue emorragica, presente anche nell’isola di Zanzibar. Tale malattie può essere trasmessa mediante il morso di zanzare. Sono presenti anche altre malattie come malaria, colera, tifo, paratifo, epatiti virali A, B, C, tetano, difterite, pertosse… si consiglia, inoltre, la vaccinazione antirabbica per chi passerà parte del soggiorno a contatto con animali.

*Il vaccino per la febbre gialla è obbligatorio solo se il viaggiatore si è di recente recato in una località dove la febbre gialla è endemica …continua a leggere su http://www.viaggievacanze.com/vaccinazioni-africa-9833.html#IU2U0BSW3Kx38VtQ.99


Pozzallo, Lampedusa, Trapani e Taranto. Li chiamano hotspot, ma in realtà sono quattro bombe a orologeria pronte a esplodere nell’indifferenza del Pd e del governo.

Condizioni igieniche pietose, commistione di migranti affetti da scabbia e soggetti sani, opacità nella gestione dell’accoglienza, difficoltà di identificare i nuovi arrivati. A denunciare le storture di un sistema rivelatosi fallimentare è il deputato di Sinistra Italiana, Erasmo Palazzotto, componente della Commissione Parlamentare d’inchiesta che dovrebbe far luce sulla gestione degli sbarchi.

Statali. Malattie, congedi e permessi. Verso la stretta nel contratto per il pubblico impiego

il-messaggero-del-15-gennaio-2017-statali-malattie-e-permessi-arriva-il-giro-di-vite

Il Messaggero del 15 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo dal sito dell’Ars, clicca sopra l’immagine

Arriva il giro di vite su malattie e permessi nella Pubblica amministrazione. È uno degli effetti collaterali dell’accordo firmato lo scorso 30 novembre tra i sindacati e il governo per il rinnovo dei contratti. I controlli sulle assenze passeranno dalle Asl all’Inps, mentre per visite ed analisi saranno previsti solo permessi a ore.

Il primo aspetto riguarda le assenze per malattia, nel caso specifico in cui il dipendente pubblico abbia la necessità di dover effettuare una visita specialistica o delle analisi. IL SISTEMA Attualmente ci sono tre modi per potersi assentare per le visite mediche o per gli accertamenti. Il primo è prendere una giornata di malattia. Il secondo è utilizzare un giorno di ferie e il terzo è usare il permesso orario nel limite delle 18 ore annuali, che però non è specificamente destinato a queste esigenze ma copre anche tutte le altre necessità del lavoratore. La soluzione individuata e che potrebbe essere recepita nel contratto, prevede un’altra strada, ossia la possibilità di spacchettare in ore l’assenza per malattia. Se si hanno bisogno di due ore per effettuare una visita specialistica, o di un’ora a settimana per effettuare una determinata terapia, non sarà più necessario giustificare l’intera giornata, ma ci si potrà assentare soltanto per le ore necessarie giustificandole con la certificazione dello specialista o del terapista.

Sicilia. Ultimi per fondi Ue, primi per frodi

gazzetta-del-sud-del-15-gennaio-2017-fondi-ue

Gazzetta del Sud del 15 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo dal sito dell’Ars, clicca sopra l’immagine

Doppio primato della Regione siciliana in materia di fondi europei. È l’ultima nell’impiego delle risorse disponibili, ma gran parte restituiti o meglio utilizzati altrove, la prima in assoluto nelle frodi all’Unione europea. I settori in cui i siciliani sembrano eccellere, a giudizio della Corte dei conti, sono: agricoltura, pesca, innovazione, appalti fuori ordinanza e formazione professionale.

Il Partito Democratico? Un partito in balìa del Pokerista Renzi

il-fatto-quotidiano-del-14-gennaio-2017-il-pokerista

Il Fatto Quotidiano del 14 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo clicca sopra l’immagine

“Renzi è come quel pokerista che ha perso un piatto enorme e vuole subito un tavolo per rifarsi”.

Scherzando e ridendo, ma fino a un certo punto, nei capannelli dem di Montecitorio qualcuno azzarda l’esigenza di “una perizia psichiatrica” per il segretario, sconquassato “dall’ossessione di tornare a Palazzo Chigi”.

Tessere «fantasma», la Cisl commissaria la Funzione pubblica

corriere-della-sera-dell11-gennaio-2014-cisl

Corriere della Sera dell’11 gennaio 2017. Per scaricare l’articolo clicca sopra l’immagine

Il Comitato esecutivo della Cisl dà il via libera al commissariamento della Fp Cisl, la categoria del pubblico impiego, per irregolarità nel tesseramento. Un’indagine interna ha accertato che solo sette federazioni territoriali su 70 sarebbero in regola con il tesseramento; le altre sono sospettate di aver gonfiato i dati.

Altro che rimettere mano al progetto del Ponte sullo Stretto come voleva Renzi. La concessionaria va liquidata immediatamente

Altro che rimettere mano al progetto del Ponte sullo Stretto di Messina, come intendeva fare l’ex premier Matteo Renzi e come ancora sognano gli alfaniani. La grande opera per eccellenza cara a Silvio Berlusconi e stoppata da Mario Monti, ma mai davvero uscita dai desiderata della politica, va archiviata del tutto il prima possibile. A metterlo nero su bianco è la Corte dei Conti, che in una nota dedicata ai rapporti contrattuali della società Stretto di Messina annota, tra l’altro, come il solo fatto di mantenere in vita la concessionaria comporti per le casse pubbliche “un onere annuo sceso sotto i due milioni di euro solo nel 2015″ e “ancora notevole“.