Riscatto laurea. Il Cobas/Codir chiede di uniformarsi alla giurisprudenza della Corte dei Conti

La Sezione giurisdizionale di Appello della Corte dei Conti per la Regione Siciliana con sentenze n.176 del 22/4/2014 e n.166 del 5/6/2012 e, da ultimo, la Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti per la Regione Siciliana in composizione monocratica con sentenza n.620/2016, hanno definitivamente affermato il principio che il riscatto anche parziale del periodo del corso legale di laurea debba essere calcolato ai sensi dell’art. 77 della legge regionale 29 ottobre 1985, n. 41 e del richiamato articolo 9 della legge regionale 3 maggio 1979 , n. 73, che, a sua volta, sostituisce l’articolo 30 della legge regionale 23 febbraio 1962, n. 2.

Nonostante ciò, ancora oggi sembrerebbe che gli Uffici Gestione Giudica del Personale del Dipartimento della Funzione Pubblica continuino a definire le istanze di riscatto laurea secondo la legislazione statale per i dipendenti del comparto non dirigenziale e secondo la legislazione regionale più favorevole per i dirigenti, malgrado la Regione sia stata condannata più volte alla restituzione di somme indebitamente versate, maggiorate di interessi e rivalutazione monetaria.