Sicilia. Anche nel 2015 bilancio e legge di stabilità saranno all’insegna di tagli alla spesa

Circolare n. 13

Per scaricare la circolare cliccaci sopra

L’indicazione a tutti i rami è netta: contenere le spese e reperire risorse aggiuntive perché non ci sono soldi.

E’ quanto emerge dalla circolare firmata dall’assessore all’Economia Roberto Agnello e dal ragioniere generale Mariano Pisciotta che hanno trasmesso il ‘bozzone’ a tutta l’amministrazione per la stesura dei documenti contabile e finanziario. L’indicazione a tutti i rami è netta: contenere le spese e reperire risorse aggiuntive.

Pubblicata nella Gurs la finanziaria ter. Previsto lo “scongelamento” del famp

www.gurs.regione.sicilia...zette_g14-34_g14-34È stata pubblicata nella Gurs n. 34 del 19 agosto 2014 la legge 12 agosto 2014, n. 21 “Assestamento del bilancio della Regione per l’anno finanziario 2014. Variazioni al bilancio di previsione della Regione per l’esercizio finanziario 2014 e modifiche alla legge regionale 28 gennaio 2014, n. 5 ‘Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2014. Legge di stabilità regionale’. Disposizioni varie“.

A pagina 54 la nuova “tabella B” che prevede la variazione positiva sul capitolo 212015 (scongelamento dei 14.666 milioni di famp) e la variazione sul capitolo 108009 (scongelamento dei 10.887 milioni sul capitolo buonuscite).

La finanziaria ter è stata appena approvata ma è di nuovo allarme conti

Per leggere l’articolo cliccaci sopra

La finanziaria ter è stata appena approvata ma la spesa della Regione potrebbe bloccarsi da qui a breve.

Il motivo? L’impugnativa del commissario dello Stato, Carmelo Aronica, ha bocciato la riscrittura del calcolo della spesa ai fini del patto di stabilità tentata dal governo. In bilico pagamenti a forestali, enti regionali, fornitori e anche salario accessorio dei regionali.

Finanziaria ter. Il Commissario dello Stato ha impugnato 21 articoli. Bloccata anche la norma che prevedeva l’assunzione in Regione dei figli dei testimoni di giustizia

FormazioneBocciata la norma che prevedeva che la società partecipata SEUS SCpA potesse effettuare procedure selettive riservate al personale interno per la copertura di posti  di qualifiche intermedie carenti di organico.

Si è in presenza, ad avviso del ricorrente, di una selezione riservata in contrasto con l’art. 97 Cost. e con la costante giurisprudenza  di codesta Corte. Peraltro i passaggi interni del personale comporterebbero inevitabilmente aumenti stipendiali per i dipendenti interessati dalla promozione. Anche in questo caso non può non rilevarsi l’assenza di qualsivoglia elemento informativo circa la platea dei destinatari e gli effetti finanziari, nella relazione tecnica sul ddl”.

Il commissario ha impugnato anche un comma del disegno di legge sui testimoni di giustizia, nella parte che prevedeva l’assunzione in Regione anche dei figli.

Sul prelievo delle pensioni superiori ai 50 mila euro, il commissario dello Stato impugna la parte che riguarda la destinazione dei risparmi. Il prelievo è confermato, ma i soldi andranno al fondo pensioni.

Scarica il testo dell’impugnativa

Finanziaria ter. E meno male che c’era stato un andirivieni dagli uffici del Commissario dello Stato

Ars-vuota-foto-di-giorgio-ciaccio-624x300Meno male che c’è stato un andirivieni dagli uffici del Commissario dello Stato e che la manovra era stata quasi concordata, altrimenti sarebbe finita direttamente nel cestino della differenziata.

Ventuno articoli impugnati, ma per Crocetta erano solo “norme volute dai deputati e che il prefetto ha fatto bene ad eliminare”. Ecco le norme della manovra ter censurate dal commissario dello Stato.

Finanziaria ter. Ecco il testo del disegno di legge inviato all’esame del Commissario dello Stato

pag_35

Per visualizzare la tabella cliccaci sopra

Ecco il testo del disegno di legge n. 782 approvato il 1° agosto 2014, c.d. finanziaria ter.

Vi segnalo un paio di articoli evidenziati in giallo.

Il primo (l’art. 2) è quello che prevede che gli stipendi dei deputati sono “spese obbligatorie” da pagare con priorità rispetto alle altre.

Il secondo (l’art. 4) è quello che prevede la soppressione dell’Allegato 2 di cui all’articolo 4, comma 3, della legge regionale 28 gennaio 2014, n. 5 (pag. 35 della gurs) che conteneva, tra l’altro, l’accantonamento dei 14.666 milioni del famp e 10.887 dal capitolo buonuscite.

La soppressione di suddetto allegato rende disponibili tali somme.

Siamo messi proprio bene! Per capire se ci sono le coperture facciamo fare i conti al Commissario dello Stato

Totò. Mi faccia il piacereVero è che nella vita non si finisce mai di imparare, ma quello che si sta verificando in queste ore non lo avevo mai sentito.

Per verificare se una manovra economica ha la copertura finanziaria si chiede agli uffici del Commissario dello Stato.

Finanziaria ter. Dilettanti allo sbaraglio. Emergono problemi di copertura finanziaria. Il governo propone un nuovo mutuo

Ars-vuota-foto-di-giorgio-ciaccio-624x300La copertura finanziaria della norma non sarebbe affatto certa. Così, ecco la corsa in piazza Principe di Camporeale per un colloquio col Commissario dello Stato Carmelo Aronica.

E il prefetto avrebbe confermato i dubbi di tanti parlamentari. 

Al ritorno in Aula, Crocetta ha minimizzato, parlando della necessità di operare una riscrittura tecnica che passasse da qualche taglio (forse anche sull’articolo 27, l’ex tabella h) e da un nuovo mutuo da 40 milioni.

Crolla anche uno degli articoli che doveva rappresentare un fiore all’occhiello della manovra: quello sul contributo di solidarietà alle pensioni. Le tabelle portate in Aula dal governo, infatti, presentavano persino degli errori di calcolo.

Finanziaria ter. Il governo va subito ko

Ars-vuota-foto-di-giorgio-ciaccio-624x300La maggioranza “scivola” su un emendamento tecnico: mancano i numeri. Poi Sala d’Ercole va avanti piano: via libera solo a 11 articoli. Ma i più complessi devono ancora arrivare. Si riparte domattina a mezzogiorno.