In Italia la peggiore burocrazia d’Europa. Dietro di noi solo la Grecia

Corriere del Mezzogiorno del 13 gennaio 2019

L’Italia ha la peggiore burocrazia d’Europa. Nell’eurozona solo la Grecia sta peggio di noi e questo la dice lunga sullo stato di difficoltà in cui versa la nostra Pubblica amministrazione. E’ questo il risultato emerso dalla stesura dell’indice europeo sulla qualità dei servizi offerti dagli uffici pubblici dei 19 paesi che utilizzano la moneta unica. Un’elaborazione, riferita al 2017, che è stata realizzata dalla Cgia su dati della Commissione europea. E se la Finlandia, i Paesi Bassi e il Lussemburgo occupano i tre gradini del podio, Slovacchia, Italia e Grecia, invece, si collocano mestamente nelle parte più bassa della graduatoria.

L’incomunicabilità, la mancanza di trasparenza, l’incertezza giuridica e gli adempimenti troppo onerosi hanno generato una profonda incrinatura, soprattutto nei rapporti tra le imprese e i pubblici uffici.

Precedente Pensioni, riscatto laurea scontato per under 40 Successivo Statali giudicati dagli utenti. Concorsi riservati al personale dipendente «con le valutazioni migliori nell'ultimo triennio». Riordino della dirigenza: ecco il piano del governo