Crea sito

Protezione Civile. Parte la campagna incendi d’interfaccia

La Protezione Civile è uno dei pochi Dipartimenti in cui chi lavora riesce a guadagnare qualcosa. Il costo della campagna antincendi grava, infatti, su un capitolo ad hoc: quello delle emergenze.

Ecco il piano antincendi 2013 cui le OO.SS. hanno dato il proprio ok.

RELAZIONE

CAMPAGNA AIDI 2013- COSTI

In ottemperanza a quanto previsto dal disposto normativo della L.R. 16/96 Art. 34, comma 2, il periodo a rischi di incendio boschivo, considerato l’andamento climatico della stagione, è stato fissato per l’anno 2013 nell’arco temporale compreso dal 15 luglio al 15 settembre del corrente anno.

Com’è noto il Dipartimento Regionale per la Protezione Civile interviene ai fini della salvaguardia  della pubblica incolumità attraverso il potenziamento delle attività volte al monitoraggio, alla prevenzione ed alla mitigazione dei rischi da incendio di interfaccia.

A tale scopo è prevista, presso i 9 COP (Centri Operativi Provinciali) del Corpo Forestale della Regione siciliana, la presenza di una unità di personale del DRPC c/o ciascun COP. L’ attività di supporto prevista verrà articolata alternando 2 unità di personale al giorno garantendo il seguente orario: dalle ore 8.00 alle 14.30 e dalle 15.00 alle 20.00.

E’ prevista, inoltre, la presenza di una unità di personale del DRPC c/o la SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente) attivata presso il SOR SICILIA (Sala Operativa Regionale) di coordinamento la cui attività lavorativa verrà articolata alternando 2 unità di personale al giorno e garantendo il seguente orario: dalle ore 8.00 alle 14.30 e dalle 15.00 alle 20.00.

Per l’attività lavorativa prestata oltre l’orario ordinario di lavoro verrà corrisposto il compenso previsto per l’attività in plus orario secondo il seguente schema:

giorno settimana LUN MAR MER GIOV VEN SAB DOM TOT
Ore lav. straordinario 5 5 2 5 5 12 12 46

Considerato che l’intera campagna AIDI durerà complessivamente 9 settimane e che per ogni settimana è prevista l’utilizzazione di complessive 46 ore di lavoro straordinario il numero delle ore totali da impiegare ammonta a 414.

Se si considera il costo massimo di lavoro straordinario pari ad € 25 ad ora, l’ammontare  complessivo per una postazione ammonta ad € 10.350,00.

Poiché sono preventivate 10 postazioni (9 COP e 1 SOUP) il costo complessivo inerente il lavoro straordinario da effettuare per tutto il periodo della durata della campagna e per tutto il territorio regionale ammonta ad € 103.500,00.

E’ previsto, altresì, l’istituzione presso ciascuna sede dei 9 Servizi Provinciali di questo Dipartimento, dei Nuclei Operativi di Pronto Intervento (NOPI). Presso ciascuno di essi è contemplata la presenza di una unità di personale la cui disponibilità verrà garantita mediante l’applicazione dell’istituto della reperibilità.

Fatto salvo quanto previsto dall’Art. 44 comma 3 del C.C.R.L per il comparto in ordine ai vincoli di utilizzo del personale reperibile il quale espressamente prevede che “ciascun dipendente non può essere collocato in reperibilità per più di sei volte in un mese e per non più di due volte di domenica nell’arco di un mese” , si prevede l’impiego di una unità di personale presso ciascun NOPI al costo massimo  di € 15,50 come da contratto.

Tenuto conto che l’intera campagna durerà 63 giornate (compresi i sabati e le domeniche) il costo complessivo per ciascuna Provincia ammonta ad € 976,50 (63 x 15,5) e poiché è prevista l’istituzione di 9 Nuclei il costo complessivo per la reperibilità ammonterà ad € 8.788,50 ( 976,5 x 9 ).

Considerata l’imprevedibilità spazio-temporale dell’evento calamitoso (incendio) si è ritenuto necessario prevedere, per il personale posto in reperibilità qualora lo stesso dovesse essere chiamato ad intervenire, all’accantonamento di una somma forfettaria pari ad € 30.000,00 corrispondente ad un numero di ore di lavoro straordinario pari a 1.200, stimate al costo massimo di € 25,00 ad ora .

TOTALE COSTI

 Straodinario COP e SOUP                                  103.500,00
 Reperibilità                                      8.788,50
 Straordinario reperibilità                                    30.000,00
 TOTALE                                   142.288,50

Corre l’obbligo di evidenziare che il prospetto dei costi rappresentato discende da una stima per eccesso sui costi presunti poiché, sia per il calcolo dello straordinario previsto che per il calcolo della reperibilità, sono state considerate le aliquote massime. Inoltre, anche l’accantonamento delle ore di straordinario utilizzabile dai NOPI, tale stima potrebbe risentire di una variazione strettamente connessa all’effettivo utilizzo del personale in ordine al verificarsi degli eventi calamitosi.

Pubblicato da benedettomineo

Dirigente sindacale Cobas/Codir