Crea sito

Il 15 maggio festa dell’autonomia?

Il 15 maggio ricorre l’anniversario della promulgazione dello Statuto speciale dell’Autonomia della Regione siciliana ma la Festa dell’Autonomia Siciliana, intesa come festa civile, non esiste.

In particolare, non esiste alcuna legge regionale che la istituisce, e comunque, anche se qualcuno avesse proposto una legge di questo tipo, sarebbe stata impugnata dal Commissario dello Stato poiché la materia relativa alle festività e solennità nazionali e civili spetta necessariamente al legislatore nazionale.

L’unica fonte normativa esistente per l’anno 2010 è l’art. 3 del decreto dell’assessore ai beni culturali, ambientali e pubblica istruzione, del 29 luglio 2009 che nel confermare per l’anno scolastico 2009/2010 il calendario delle festività nazionali, ivi compresa la Festa del Santo Patrono, e la data di inizio degli Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore, stabiliti dal Ministero, aggiunge che l’ attività scolastica nelle scuole dell’infanzia, e le lezioni nelle scuole primarie, secondarie di 1° grado, e negli Istituti e Scuole di istruzione secondaria di 2° grado sono sospese nei periodi dal 21 dicembre 2009 al 6 gennaio 2010 per le vacanze di Natale e dal 1 aprile al 6 aprile 2010 per quelle di Pasqua ed il 15 maggio 2010 quale “vacanza” per l’Autonomia Siciliana.

Una festività simile esiste anche nella regione Sardegna, la “Sa die de sa Sardigna“.

Sa die de sa Sardigna è una giornata di festività istituita dal Consiglio regionale della Sardegna con la Legge Regionale 14 settembre 1993, n. 44, nominandola Giornata del popolo sardo.

La festività vuole ricordare la sommossa dei vespri sardi del 28 aprile 1794 che costrinse alla fuga da Cagliari il viceré Vincenzo Balbiano e i funzionari sabaudi, in seguito al rifiuto di soddisfare le richieste dell’allora Regno di Sardegna per riservare ai sardi le cariche pubbliche, un Consiglio di Stato a Cagliari, vicino alla sede del viceré e l’istituzione a Torino di un Ministero per gli affari della Sardegna. Rientrata la rivolta, alcune richieste furono accolte nel 1796.

In occasione della festività, diversamente dalla festa del santo patrono, gli uffici pubblici dell’isola rimangono aperti, mentre chiudono le scuole.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Sa_die_de_sa_Sardigna

Pubblicato da benedettomineo

Dirigente sindacale Cobas/Codir

Una risposta a “Il 15 maggio festa dell’autonomia?”

  1. Ma perché la Sicilia credete che è ancora a Statuto Autonomo?
    Ma quando mai…
    Che festa è allora il 15 maggio?
    Il 15 maggio è la festa dell’Asservimento.

I commenti sono chiusi.