Formazione Peo 2020-2021. Visualizzazione del dettaglio della prova d’esame finale su piattaforma entro il 30 giugno 2022

Fino al 30 giugno 2022 è possibile visualizzare il dettaglio della prova d’esame finale individuale accedendo con le proprie credenziali già utilizzate nella registrazione alla piattaforma ExRS – Exam Remote System – raggiungibile seguendo il link: https://kb.exrs.it/

AVVISO – Pubblicazione Bando attribuzione PEO 2020 – D.D.G. N. 1692 del 18/05/2022

ART. 1 – INDIZIONE DELLA PROCEDURA
Ai sensi dell’art. 22 del Contratto collettivo regionale di lavoro del comparto non dirigenziale della Regione Siciliana e degli enti di cui all’art. 1 della l.r. n. 10/2000 – Triennio giuridico ed economico 2016/2018 e dell’accordo, sottoscritto il 14 ottobre 2021, tra l’Amministrazione Regionale rappresentata dall’ARAN Sicilia e le OO.SS., è indetta una procedura selettiva per la progressione economica orizzontale (di seguito PEO) 2020 all’interno delle categorie riservata ai dipendenti dell’Amministrazione regionale in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 2.
Le risorse, a valere sul Fondo risorse decentrate di cui all’art. 90 del C.C.R.L.sopra citato, ammontano a € 2.066.216,01.
I contingenti di personale cui attribuire la posizione economica immediatamente superiore, suddivisi tra Ruolo Regionale e Corpo Forestale della Regione Siciliana, pari ad una quota commisurata al 35% dei dipendenti in servizio al 1° gennaio 2020, sono indicati nell’allegato “A”:
ART. 2 – REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Possono partecipare alle procedure per l’attribuzione della posizione economica superiore tutti i dipendenti a tempo indeterminato appartenenti ai ruoli regionali che, al 1° gennaio 2020, abbiano maturato un’anzianità di servizio pari a trentasei mesi nell’attuale posizione economica in godimento, anche se in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione, ovvero con rapporto di lavoro a tempo determinato presso l’Amministrazione Regionale, anche se prestato in posizione economica o categoria superiore.
Sono esclusi dalle procedure coloro che:
– si trovino in stato di sospensione cautelare, sia obbligatoria che facoltativa, dal servizio;
– abbiano riportato sanzioni disciplinari nel biennio precedente la data di pubblicazione del presente decreto, superiori alla multa;
– nel corso dell’attività presso l’amministrazione di appartenenza o presso altra Pubblica Amministrazione siano stati comunque interessati da procedimenti di sospensione cautelare dal servizio in relazione a un procedimento penale che non sia ancora concluso con l’assoluzione.
Il dipendente sarà altresì escluso nel caso in cui una delle fattispecie di cui ai punti precedenti sopraggiunga nel corso dello svolgimento della procedura stessa, sino all’approvazione della graduatoria finale.
Possono partecipare alla procedura selettiva i dipendenti sottoposti a procedimento disciplinare sospeso in attesa di definizione di procedimento penale instaurato nei loro confronti. In tale caso l’attribuzione della progressione economica superiore è sospesa e subordinata alla definizione, con formula di piena assoluzione, ovvero di provvedimento di archiviazione per infondatezza della notizia di reato, del procedimento penale in corso.
ART. 3 – CRITERI GENERALI SELETTIVI PER LE PROGRESSIONI ECONOMICHE ALL’INTERNO DELLE SINGOLE CATEGORIE (D – C – B – A)
I passaggi alle posizioni economiche successive sono disposti sulla base di graduatorie di merito per ciascuna posizione economica nell’ambito delle rispettive categorie e sulla base dei criteri, così come esplicitati nelle tabelle allegate “Criteri generali selettivi per le progressioni economiche” (Allegato “B”), di seguito descritti, stabiliti nell’accordo, sottoscritto il 14/10/2021, tra l’Amministrazione Regionale, rappresentata dall’ARAN Sicilia e le OO.SS. A ciascuno di essi è attribuibile un punteggio massimo di 30 (trenta) punti.
1° – Esperienza professionale maturata:
l’esperienza professionale maturata è commisurata alla valutazione del servizio prestato. Il punteggio è attribuito sulla base degli anni di servizio; ai fini del calcolo si terrà conto della decorrenza economica.
Il punteggio complessivo è determinato dalla somma dei punti attribuiti a tutti i periodi di servizio della medesima tipologia per:
– anzianità nella posizione;
– anzianità di ruolo presso l’Amministrazione Regionale;
– anzianità non di ruolo;
– anzianità di ruolo presso altre P.A. di cui all’art.1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001.
Per anzianità non di ruolo si intende il servizio prestato presso l’Amministrazione Regionale con contratto a tempo determinato.
Il personale stabilizzato ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs. n. 75/2017 parteciperà alla progressione per l’attribuzione della posizione economica immediatamente superiore all’interno della categoria e della posizione economica di inquadramento attribuita all’atto della stabilizzazione. Il servizio prestato prima della stabilizzazione verrà valutato come anzianità non di ruolo. Tale servizio, anche se prestato in posizione o categoria superiore verrà interamente valutato come anzianità nella posizione all’interno della categoria attribuita al momento della stabilizzazione ai sensi del c. 7 dell’art. 68 del vigente CCRL .
All’esito della sommatoria di ogni singola tipologia, i periodi pari o superiori a sei mesi sono equiparati ad un anno mentre quelli inferiori non sono conteggiati.
Nell’istanza saranno precaricati i dati in possesso dell’Amministrazione. Il dipendente potrà altresì inserire altri periodi non presenti, indicando per ciascuno il nome della P.A. presso cui si è svolta l’attività ed il relativo periodo compilando gli appositi campi.
Tali inserimenti avranno valore di autocertificazione e pertanto l’Amministrazione procederà, secondo quanto previsto dall’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, ad effettuare controlli a campione. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto, il dichiarante decade dal beneficio, fatti salvi gli ulteriori effetti.
2° – Titoli di studio, culturali e professionali:
Il punteggio dei titoli sarà attribuito considerando il titolo più elevato posseduto, a cui saranno sommati i punti previsti per il possesso dei seguenti ulteriori titoli: master, dottorato, specializzazione post-laurea, ulteriore Laurea specialistica/magistrale o vecchio ordinamento e abilitazione albi professionali.
Nell’istanza saranno precaricati i dati relativi ai titoli in possesso dell’Amministrazione. Possono essere altresì inseriti altri titoli posseduti e/o acquisiti entro il 31/12/2019, indicando per ciascuno:
– la tipologia del titolo di studio;
– la descrizione del titolo di studio;
– l’ente presso cui è stato conseguito;
– la data di conseguimento.
Tali inserimenti avranno valore di autocertificazione e pertanto l’Amministrazione procederà, secondo quanto previsto dall’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, ad effettuare controlli a campione. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto, il dichiarante decade dal beneficio, fatti salvi gli ulteriori effetti.
Il limite massimo di punteggio ottenuto dalla sommatoria dei titoli di studio più gli ulteriori titoli non può superare i 30 punti.
3° – Percorso formativo obbligatorio propedeutico all’esame finale:
Le procedure, le modalità ed i termini per la “Formazione e prove di esame” sono state stabilite con D.D.G. n.1156 del 08/04/2022 al quale si rinvia per tutto ciò che le riguarda, consultabile al seguente link: https://www.regione.sicilia.it/sites/default/files/2022-04/Decreto%20formazione%20prove%20esame%20PEO%202020-2021_S16_agg%208.4.2022_definitivo%20repertoriato_0.pdf
Il punteggio attribuito va da un minimo 18 punti ad un massimo di 30 punti (effettivo punteggio attribuito al risultato del test). Per votazioni inferiori a 18 il punteggio attribuito sarà 0 (zero) come previsto nell’accordo ARAN/OO.SS. del 14/10/2021 (vedi allegato “B”).
Come previsto dal comma 3 lett. C) dell’art 22 del CCRL, il punteggio complessivo ottenuto viene, in ogni caso, diminuito di punti 2 (due) in ragione di ogni sanzione disciplinare rientrante nella categoria della multa irrogata nei 2 (due) anni precedenti la data di presentazione della domanda di partecipazione.
Il relativo punteggio dell’esame finale non sarà visibile nella piattaforma destinata alla presentazione della domanda, ma sarà utilizzato per la redazione delle graduatorie provvisoria e finale.
La partecipazione al percorso formativo, completato con l’effettuazione della prova finale, è obbligatoria e costituisce condizione necessaria per l’attribuzione della PEO 2020, pertanto qualora non
dovesse essere espletata il candidato sarà escluso.
4° – Risultanze della valutazione della performance individuale del triennio precedente:
Il punteggio è determinato dalla somma dei punti attribuiti alle valutazioni della performance individuale desunta sulla base delle procedure pro-tempore in essere per ciascuna anno di competenza (2017 – 2018 – 2019, schede di valutazione).
Al personale per il quale non sia stato possibile effettuare valutazione per effetto di assenze normativamente e contrattualmente previste e disciplinate (comandi e/o distacchi presso altre Pubbliche Amministrazioni, aspettative per motivi personali o di legge, infortuni sul lavoro e/o malattie prolungate, distacchi e/o permessi sindacali, assenze per mandato elettorale) il punteggio massimo previsto di 30 punti, in assenza di specifiche note di demerito, non subisce decurtazioni così come previsto dall’accordo, sottoscritto il 14/10/2021.
ART. 4 – DOMANDA E TERMINE DI PRESENTAZIONE
La procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione alla presente selezione potrà avvenire esclusivamente in via telematica per mezzo di collegamento sul sito della Regione Siciliana-Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale a partire dalle ore 10:00 del giorno 20 maggio e fino alle ore 14:00 del giorno 10 giugno 2022 all’indirizzo: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale/progressione-economica-orizzontale-2020
Apposito manuale informativo per l’utilizzo della piattaforma sarà reperibile allo stesso link.
La procedura si articolerà nelle seguenti fasi:
Fase 1 – Autenticazione
Dall’indirizzo sopra citato, a mezzo di apposito link di rimando https://siciliapei.regione.sicilia.it/peo, sarà possibile, a partire dalle ore 10:00 del 20 maggio 2022, raggiungere la piattaforma dedicata alla selezione e registrarsi. L’accesso al sistema avviene per mezzo di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) livello 2, o attraverso CIE (Carta di Identità Elettronica), autenticandosi alla voce di menu “Login”;
Fase 2 – Compilazione ed invio della domanda di partecipazione
Ad avvenuto accesso è possibile visualizzare i dati precaricati, e non modificabili, relativi all’anzianità nella posizione ed all’anzianità di ruolo presso l’Amministrazione Regionale con i relativi punteggi assegnati, ed i punteggi calcolati sulle risultanze della valutazione della performance individuale nel triennio precedente (2017-2018-2019).
Potranno essere altresì presenti, ma con possibilità di modifica e/o integrazione (con valore di autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000), i dati in possesso dell’Amministrazione relativi a :
– anzianità non di ruolo presso l’amministrazione regionale;
– anzianità di ruolo presso altre P.A. (di cui all’art.1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001);
– titoli di studio ed ulteriori titoli;
– eventuale presenza di periodi di interruzione del periodo relativo al servizio di ruolo (servizio militare, astensione non retribuita per motivi personali, sospensione dal servizio per motivi disciplinari, altro).
Qualora dal controllo sulle dichiarazioni, ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000, emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dal beneficio, fatti salvi gli ulteriori effetti.
Ogni volta che si accede alla piattaforma, sia per prendere visione che per modificare i dati, il sistema chiederà la conferma delle modifiche effettuate prima di uscire, ma non chiederà l’invio dell’istanza. Tutte le istanze saranno inoltrate e protocollate in automatico dal sistema subito dopo i termini di scadenza per la presentazione e pertanto sarà possibile visualizzarle e/o stamparle con la registrazione del protocollo a decorrere dal giorno successivo alla scadenza.
La domanda di partecipazione è modificabile fino alla scadenza dei termini di presentazione, ore 14:00 del 10 giugno 2022.
Il mancato accesso al sistema con accettazione e/o modifica dati entro il termine ultimo sopra indicato (10 giugno 2022), determina l’esclusione della partecipazione alla selezione.
ART. 5 – FORMULAZIONE E APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA
Il punteggio complessivo finale, utile alla formazione di graduatoria provvisoria, sarà costituito dalla somma dei singoli punteggi conseguiti inclusi quelli relativi alla formazione.
I candidati, secondo l’ordine decrescente del punteggio complessivo, saranno collocati in graduatorie distinte per categoria e posizione economica per il Comparto Regionale e per il Corpo Forestale.
Nell’eventualità di parità di punteggio, ai fini della posizione in graduatoria, varrà come titolo preferenziale l’anzianità anagrafica.
L’amministrazione provvederà a formulare la graduatoria provvisoria dandone notifica a mezzo pubblicazione all’indirizzo: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale/progressione-economica-orizzontale-2020
Ai dipendenti è riconosciuta la facoltà di chiedere il riesame del punteggio per valide e documentate motivazioni, tassativamente nel termine di 10 (dieci) giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, esclusivamente tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo [email protected] .
Verificate le richieste di riesame, saranno approvate le graduatorie finali distinte per categoria e singola posizione economica e se ne darà pubblicazione sul sito istituzionale all’indirizzo sopra riportato.
Dalla graduatoria finale verranno esclusi i dipendenti che alla data della sua pubblicazione non risultino più nei ruoli della Regione.
La graduatoria finale avrà vigenza esclusivamente per la sessione di progressioni economiche orizzontali attivata con il presente decreto (anno 2020) e non sarà riutilizzabile per gli anni successivi.
ART. 6 – DECORRENZA DELL’INQUADRAMENTO NELLA NUOVA POSIZIONE
ECONOMICA
In attuazione di quanto previsto dall’art.22 – comma – 7 – dell’art. 22 CCRL 2019 e dall’accordo, sottoscritto il 14 ottobre 2021, tra l’Amministrazione Regionale rappresentata dall’ARAN Sicilia e le OO.SS., l’inquadramento nella posizione economica immediatamente superiore avverrà con effetto giuridico ed economico a decorrere dal 1 gennaio 2022, subordinatamente alla definizione entro il 2022 delle relative procedure attuative con adozione della graduatoria definitiva degli aventi diritto.
ART. 7 – AVVERTENZE GENERALI E TRATTAMENTO DEI DATI PESONALI
La partecipazione al presente avviso di selezione comporta l’accettazione senza riserva alcuna di tutte le disposizioni ivi contenute.
Ai sensi di quanto previsto dal Regolamento Ue 2016/679, la Regione Siciliana – Assessorato delle Autonomie locali e della Funzione pubblica, nella qualità di titolare del trattamento, per le finalità in argomento tratta i dati dei dipendenti che già detiene e che la Regione Siciliana utilizza per la gestione del contratto di lavoro dei dipendenti.
I dati contenuti nella domanda di partecipazione alla selezione dei dipendenti, di cui l’Amministrazione non sia già in possesso, vengono trattati sulla base del consenso espresso da ciascun candidato con la presentazione della domanda stessa e verranno in seguito utilizzati dalla Regione Siciliana esclusivamente per la gestione del contratto di lavoro dei dipendenti partecipanti, nel rispetto ed in applicazione delle disposizioni normative vigenti in materia.
Per i fini della procedura selettiva l’Amministrazione si avvale di soggetti, anche esterni, che svolgono la funzione di sub-Responsabile esterno del trattamento e che per tali fini sono stati appositamente incaricati e vincolati al rispetto di misure tecniche ed organizzative per tutelare i diritti degli interessati.
Il Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale, che svolge il ruolo di Responsabile del trattamento, rende disponibile nel proprio sito istituzionale l’informativa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento Ue 2016/679 relativa al trattamento dei dati personali dei propri dipendenti nell’ambito della gestione del contratto di lavoro ed il relativo addendum specifico per la procedura in argomento.
Il presente decreto viene reso noto mediante pubblicazione sul sito istituzionale della Regione Siciliana-Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale e sulla pagina dedicata alla PEO all’indirizzo sopra richiamato.
Avverso il presente provvedimento è possibile esperire ricorso al Giudice Ordinario, nei modi e tempi previsti dalla vigente normativa.

Progressione Economica Orizzontale Annualità 2020 e 2021. INTEGRAZIONE ALL’INFORMATIVA DEL 5/4/2022

Peo. al via, da oggi, le prove d’esame finali si svolgeranno nel periodo che va dal 10 maggio 2022 alle ore 10,00 al 29 maggio 2022 alle ore 23,59.

Dalle ore 10:00 del giorno 20 maggio e fino alle ore 14:00 del giorno 10 giugno 2022 è, invece, programmata la procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione anche se sarà necessario attendere il decreto in fase di emanazione.


In sede di elaborazione del bando, che sarà emanato a breve, per l’attivazione delle procedure per l’attribuzione della PEO 2020, è emersa la necessità di talune puntualizzazioni, oggetto in alcuni casi di FAQ nel corso della procedura relativa alla PEO 2019, che si reputa opportuno rendere note a codeste OO.SS., attraverso integrazione della informativa già resa in data 5 aprile u.s.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Come previsto nell’accordo ARAN/OO.SS. del 14 ottobre 2021 possono partecipare alle procedure per l’attribuzione della posizione economica superiore tutti i dipendenti a tempo indeterminato appartenenti ai ruoli regionali che, al 1° gennaio 2020, abbiano maturato un’anzianità di servizio pari a trentasei mesi nell’attuale posizione economica in godimento, anche se in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione, ovvero con rapporto di lavoro a tempo determinato presso l’Amministrazione Regionale, anche se prestato in posizione economica o categoria superiore.

Il personale stabilizzato ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs. n. 75/2017 parteciperà alla progressione per l’attribuzione della posizione economica immediatamente superiore all’interno della categoria e della posizione economica di inquadramento all’atto della stabilizzazione. Il servizio prestato prima della stabilizzazione verrà valutato come anzianità non di ruolo. Tale servizio, anche se prestato in posizione o categoria superiore verrà interamente valutato come anzianità nella posizione attribuita al momento della stabilizzazione ai sensi del c. 7 dell’art. 68 del vigente CCRL.

CRITERI GENERALI SELETTIVI PER LE PROGRESSIONI ECONOMICHE ALL’INTERNO DELLE SINGOLE CATEGORIE (D – C – B – A)

Esperienza professionale maturata: per anzianità non di ruolo si intende il servizio prestato presso l’Amministrazione Regionale con contratto a tempo determinato.

Titoli di studio, culturali e professionali: visti i chiarimenti forniti dall’ARAN, con nota prot. 327 del 27/05/2021, relativi ai punteggi attribuiti ai titoli di studio, il punteggio dei titoli sarà attribuito considerando il titolo più elevato posseduto, a cui saranno sommati i punti previsti per il possesso dei seguenti ulteriori titoli: master, dottorato, specializzazione post-laurea, ulteriore Laurea specialistica/magistrale o vecchio ordinamento e abilitazione albi professionali.

Percorso formativo obbligatorio propedeutico all’esame finale: la partecipazione al percorso formativo, completato con l’effettuazione della prova finale, è obbligatoria e costituisce condizione necessaria per l’attribuzione della PEO 2020, pertanto qualora non dovesse essere espletata il candidato sarà escluso. Il punteggio attribuito va da un minimo 18 punti ad un massimo di 30 punti (effettivo punteggio attribuito al risultato del test). Per votazioni inferiori a 18 il punteggio attribuito sarà 0 (zero). Il relativo punteggio dell’esame finale non sarà visibile nella piattaforma destinata alla presentazione della domanda, ma sarà utilizzato per la redazione delle graduatorie provvisoria e finale.

DOMANDA E TERMINE DI PRESENTAZIONE

La procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione potrà avvenire esclusivamente in via telematica, per mezzo di credenziali SPID o attraverso CIE (Carta di Identità Elettronica), nell’apposita piattaforma dedicata. Il relativo link sarà reso noto con il decreto di indizione della procedura. L’arco temporale in atto programmato è il seguente: dalle ore 10:00 del giorno 20 maggio e fino alle ore 14:00 del giorno 10 giugno 2022.

Resta fermo che il periodo effettivo per la valida presentazione delle istanze sarà quello indicato nell’apposito decreto in fase di emanazione.
Dovrà prestarsi attenzione, in particolare, a quanto segue: ogni volta che i dipendenti accederanno alla piattaforma, sia per prendere visione che per modificare i dati precaricati da questo Dipartimento, il sistema richiederà la conferma delle modifiche effettuate prima di uscire dalla piattaforma, ma non chiederà l’invio dell’istanza. Tutte le istanze saranno inoltrate e protocollate in automatico dal sistema subito dopo i termini di scadenza per la presentazione e pertanto sarà possibile visualizzarle e/o stamparle con la registrazione del protocollo a decorrere dal giorno successivo alla scadenza.
La domanda di partecipazione sarà modificabile fino alla scadenza dei termini di presentazione che saranno indicati nel bando. Il mancato accesso al sistema con accettazione e/o modifica dati entro il termine ultimo sopra indicato determinerà l’esclusione della partecipazione alla selezione.

DECORRENZA

Facendo seguito a quanto richiesto nel corso dell’incontro del 5 aprile, formalizzato per iscritto da alcune sigle sindacali, si è proceduto a chiedere un parere all’ARAN circa la possibilità di stabilire la decorrenza della PEO 2020 alla data del 1 gennaio 2021.
L’ARAN con nota prot. 448 del 5/5/2022 ha chiarito che la possibilità di far decorrere retroattivamente la PEO al 1° gennaio dell’anno in cui viene sottoscritto il contratto integrativo (2021) non è contemplata dal vigente CCRL che prevede specificatamente che “l’attribuzione delle PEO non può avere decorrenza anteriore al 1° gennaio dell’anno nel quale sono perfezionate le relative procedure attuative”. Viene pertanto confermata la decorrenza della PEO 2020 al 1° gennaio 2022 subordinatamente alla definizione entro lo stesso anno delle relative procedure attuative con adozione della graduatoria definitiva degli aventi diritto.


Informativa Peo annualità 2020 e 2021. Progressione Economica Orizzontale (PEO) Annualità 2020 e 2021. Procedura, scadenze e date da ricordare


PEO 2020 e 2021. Istruzioni, date da ricordare, link utili e qualche precisazione

Formazione PEO 2020 – 2021 . Istruzioni per le fasi di registrazione, test di prova e per l’esecuzione dell’esame finale dal 28 aprile 2022 al 10 maggio 2022

Si fa seguito alla nota n. 38185 del 11/04/2022 con la quale è stato inviato il D.D.G. n. 1156 del 8/04/2022 unitamente alle “Istruzioni per le fasi di studio, di registrazione, test di prova”, afferenti la procedura formativa per l’attribuzione della PEO per gli anni 2020 e 2021, per informarvi di quanto comunicato dal FormezPA, che riguarda gli utenti già registrati sulla piattaforma Exrs.
“La procedura di accesso per i dipendenti regionali già registrati della scorsa edizione PEO 2019 prevede una nuova richiesta di documento di identità.
Il sistema inoltre richiederà a tutti i dipendenti regionali di scattare una foto per il riconoscimento personale, al fine di verificare la coerenza e utilizzabilità della foto identificativa. È pertanto richiesto di utilizzare fin dalla fase di registrazione un computer dotato di webcam.
Si ricorda che i documenti supportati sono:

• Carta d’identità elettronica formato tessera (versione 2 fino al 2015 e versione attuale dal 2015);
• Carta di identità in formato cartaceo;
• Passaporto;
• Patente di guida.”

Si conferma il contenuto di quanto già indicato nel Decreto n. 1156/2022 e nelle Istruzioni approvate con lo stesso.


PEO 2020 e 2021. Istruzioni, date da ricordare, link utili e qualche precisazione

PEO 2020 e 2021. Istruzioni, date da ricordare, link utili e qualche precisazione

Con il D.D.G. n. 1156 del 8/04/2022 è stata avviata ufficialmente l’attività formativa per l’attribuzione della PEO relativa agli anni 2020 e 2021. L’attività formativa è rivolta ai dipendenti a tempo indeterminato appartenenti ai ruoli regionali che, rispettivamente al 1° gennaio 2020 e al 1° gennaio 2021, abbiano maturato un’anzianità di servizio pari a 36 mesi nell’attuale posizione economica in godimento, anche se in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione ovvero con rapporto di lavoro a tempo determinato presso l’amministrazione regionale.

La partecipazione al percorso formativo, completato con l’effettuazione della prova d’esame finale, è obbligatoria e costituisce condizione necessaria per l’attribuzione della PEO 2020 e 2021, fermi restando gli altri requisiti per la partecipazione fissati e disciplinati dal CCRL e dai due accordi del 14/10/2021.

Per la partecipazione alla predetta procedura formativa saranno utilizzati i manuali già predisposti dall’Amministrazione e resi disponibili al link seguente: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale /progressione-economica-orizzontale-2020

Gli esami finali si svolgeranno in modalità informatica e consisteranno nella somministrazione di un questionario, generato automaticamente dal sistema della piattaforma, e con le modalità indicate nelle Istruzioni allegate al presente Decreto, composto da trenta domande a risposta multipla estratte tra quelle contenute nei manuali di cui all’articolo precedente.

Le prove d’esame finali si svolgeranno nel periodo che va dal 10 maggio 2022 alle ore 10,00 al 29 maggio 2022 alle ore 23,59.

Il mancato rispetto delle Istruzioni per le fasi di studio, di registrazione, test di prova e l’eventuale riscontro di anomalie nella fase di esecuzione della prova d’esame finale, determinerà l’interruzione della stessa prova che, a seguito di apposita verifica, effettuata entro ventiquattro/quarantotto ore da parte del competente operatore della piattaforma, potrà essere invalidata con la procedura indicata nelle istruzioni allegate.

Nel caso di invalidazione della prova finale, sarà ammessa la ripetizione per una ed una sola volta della prova d’esame che potrà essere svolta entro e non oltre il 29 maggio 2022 alle ore 23,59.

Non potranno essere ripetute le prove, eventualmente interrotte per anomalia, che si svolgeranno successivamente al 27 maggio 2022 alle ore 23,59.

E’ prevista un’unica sessione di recupero delle prove di esame, da svolgersi entro il 7 giugno 2022, alla quale sarà ammesso esclusivamente il personale che, per giustificati motivi, che dovranno essere debitamente documentati entro la fine della sessione di cui al paragrafo precedente, sia stato impossibilitato a partecipare alle prove in tutto il periodo sopra indicato.

Ciascuna risposta esatta comporta l’attribuzione di un punto, fino ad un massimo complessivo di trenta punti.

Le domande errate e quelle senza risposta valgono zero ai fini della determinazione del punteggio complessivo. Il punteggio minimo valutabile nell’ambito della graduatoria PEO è pari a 18.

Ai dipendenti con ridotta capacita visiva, aventi diritto alla PEO 2020 o 2021 sarà distribuito a richiesta il manuale in versione Large Print, in Braille o audio, con le modalità indicate nella nota n. 35981 del 6/04/2022, per consentire a ciascuno la fase di studio dei contenuti in maniera autonoma; successivamente sarà svolto un apposito corso di formazione, con simulazione delle prove d’esame, che preparerà i predetti dipendenti, n.90 comparto regione e n. 8 Corpo Forestale, allo svolgimento della fase successiva che prevede la registrazione alla piattaforma, con eventuale assistenza da parte di un tutor, e l’effettuazione on-line della prova d’esame entro il 29 maggio 2022, con eventuale recupero entro il 7 giugno 2022.


Istruzioni per le fasi di studio, di registrazione, test di prova
e per l’esecuzione dell’esame finale

Confermata la possibilità di eseguire le prove d’esame finali nel giorno e nell’ora scelta dal dipendente già registrato, senza necessità di prenotazione, nell’arco delle intere 24 ore tramite qualsiasi personal computer – esclusi i tablet e gli smartphone – dotato di webcam, anche presso la propria abitazione.

I dipendenti che sosterranno le prove presso il proprio ufficio utilizzeranno, alternandosi, le webcam messe a disposizione da chi ne è già dotato secondo quanto concordato col responsabile dell’ufficio, conformemente alle indicazioni già impartite dal Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale in occasione dello svolgimento delle prove d’esame per l’attribuzione della PEO 2019.
Ove ciò non fosse possibile, le prove verranno svolte presso apposite aule attrezzate con personal computer e webcam secondo le turnazioni stabilite dal responsabile dell’ufficio.
La piattaforma che sarà utilizzata per l’effettuazione delle fasi di registrazione, test di prova ed esame finale è la medesima della precedente PEO 2019, denominata ExRS – Exam Remote System; oltre ad essere disponibile per tutte le categorie professionali coinvolte, da quest’anno sarà utilizzata anche per i dipendenti con disabilità visiva.

REGISTRAZIONE e TEST DI PROVA

Per gli utenti già registrati nella piattaforma, che hanno partecipato alla PEO 2019, verrà indicata nella pagina iniziale la procedura del recupero password tramite e-mail e/o sms, che sarà inviato al cellulare indicato in fase di registrazione per la PEO 2019; qualora non si fosse più in possesso dei riferimenti indicati in fase di registrazione sarà possibile procedere mediante l’apertura di un ticket.
I nuovi utenti dovranno effettuare la procedura di registrazione online; in caso di difficoltà, si prevede un supporto tramite ticketing (attivo anche se non si è registrati) nel quale dovrà essere indicato un numero di telefono, necessario per essere ricontattati.
Ciascun utente deve indicare il proprio indirizzo di posta elettronica, che sarà utilizzato per le comunicazioni personali inerenti le attività regolate dalle presenti Istruzioni.

Nella fase di registrazione si suggerisce di verificare attentamente i dati anagrafici ed, in particolare, la categoria di appartenenza (“A”, “B”, “C” e “D”) caricata nella piattaforma; in caso di errore sarà necessario procedere alla segnalazione mediante l’apertura immediata di un ticket ed alla ripetizione della procedura di registrazione.
In questa fase, sarà consentito il tutoraggio per il dipendente regionale con disabilità visiva, laddove dallo stesso preventivamente richiesto.

A seguire il periodo di studio e formazione, previsto anche per i dipendenti regionali con disabilità visiva, basato sui manuali contenenti la banca dati dei quesiti, distinti per ciascuna categoria professionale, saranno disponibili sulla predetta piattaforma, una volta completata la fase di registrazione (a partire dal 28 aprile 2022) , n. 3 test di prova finalizzati esclusivamente a consentire al candidato di esercitarsi prima di effettuare la prova finale.

Il test di prova sarà formato da 10 domande con risposta multipla, di cui solo una è quella corretta, le stesse vertono su temi di cultura generale diversi da quelli contenuti nei manuali e non influiscono sull’esito della successiva prova finale.
II tempo disponibile per eseguire il test di prova è di 10 minuti; un timer mostrerà nella pagina il tempo a disposizione e, allo scadere dello stesso, il test verrà interrotto automaticamente e valutato, anche se non completato.
Prima di iniziare il test di prova, si consiglia di leggere con attenzione le istruzioni preliminari indicanti il rispetto delle modalità di esecuzione della prova d’esame finale e le conseguenze derivanti dal verificarsi di anomalie a bassa o alta gravità, con l’indicazione dei casi di invalidazione della prova medesima.

PROVA D’ESAME

La verifica delle conoscenze acquisite avverrà tramite una prova finale consistente in un test a risposta multipla della durata di 60 minuti, composto da 30 domande specifiche per ciascuna categoria, estrapolate casualmente dalla batteria di quesiti presente in ciascuno dei manuali.
Con le credenziali utilizzate nella registrazione si potrà accedere a partire dal 28 aprile 2022, alla piattaforma ExRS – Exam Remote System tramite il link: https://www.exrs.it

Per garantire la regolarità del test è necessario assicurare quanto di seguito riportato:
1. dovrà essere utilizzato un computer (fisso o portatile) dotato di webcam. Non è consentito l’utilizzo di tablet o di cellulari;
2. è richiesto un browser a scelta tra Chrome o Firefox, possibilmente aggiornato all’ultima versione;
3. la webcam deve essere attiva per tutta la durata della prova e posizionata in modo da inquadrare il viso frontalmente; non deve essere mai spenta o oscurata, l’ambiente deve godere di una buona luminosità. Qualora il riconoscimento facciale, operato in qualsiasi momento dello svolgimento della prova di esame, abbia esito negativo la stessa viene sospesa ed invalidata;
4. il test va eseguito in una stanza silenziosa e bene illuminata, priva di condizioni distrattive;
5. non devono essere presenti altre persone nella stanza; il rilevamento della presenza di altre persone tramite video e/o audio comporterà l’invalidazione della prova d’esame.
Sarà consentita esclusivamente la presenza del tutor che assisterà il dipendente regionale con disabilità visiva, che ne abbia fatto preventivamente richiesta.
6. la prova d’esame è svolta personalmente dal dipendente; è vietato ricevere supporto e/o suggerimenti da altre persone, consultare stampe, dispositivi elettronici, altri personal computer o aprire finestre del browser a parte quella utilizzata per la prova d’esame;
7. è necessario spegnere il cellulare per tutto il tempo di svolgimento della prova d’esame; in ogni caso è vietato l’utilizzo del telefono durante la prova d’esame;
8. prima dell’esecuzione della prova d’esame finale, il candidato dovrà leggere attentamente le istruzioni e le conseguenze in caso di infrazione, che saranno proposte in video, e dovrà dichiarare, tramite “spunta”, di aver letto, compreso ed accettato le regole per la compilazione della prova d’esame finale, nonché di avere verificato preliminarmente i requisiti hardware e software;
9. il sistema effettuerà una verifica preliminare dei requisiti tecnici inerenti:
la corrispondenza del browser tra quelli abilitati;
la presenza della webcam;
la luminosità della stanza;
l’identificazione del candidato, mediante sistema di riconoscimento facciale e confronto con la foto di identità caricata in fase di registrazione;
10. superata la fase di verifica, cliccando su “AVVIA IL TEST” verrà generato il test composto da n. 30 domande e, contestualmente, sarà avviato il timer tarato su 60 minuti; la prova d’esame finale, una volta avviata, non potrà essere sospesa o riavviata, neanche attraverso la chiusura del browser o lo spegnimento del computer;
11. nel tempo a disposizione il candidato:
potrà modificare le risposte date su ognuna delle trenta domande;
potrà scorrere le domande e rispondere liberamente con l’ordine che ritiene più opportuno;
potrà concludere la prova prima dei 60 minuti, cliccando sul pulsante INVIA; il sistema chiude e valuta la prova con le risposte date;
qualora la prova non fosse conclusa entro 60 minuti, il sistema la interromperà automaticamente e valuterà la prova con le risposte date;
12. durante tutta la durata della prova d’esame finale saranno scattate, attraverso la webcam, delle foto ad intervalli casuali, al fine di verificare i requisiti ed il rispetto delle modalità di esecuzione sopra indicate.

ANOMALIE

Il mancato rispetto delle indicazioni fornite con le presenti Istruzioni, determina l’insorgere di una condizione di anomalia che sarà valutata ai fini della possibile invalidazione della prova medesima, secondo le procedure e con le modalità che qui di seguito si riportano.
In caso si verifichi la condizione di anomalia ad alta gravità, come specificata nella Tabella “A”, la prova d’esame finale sarà interrotta automaticamente dalla piattaforma che indicherà immediatamente l’anomalia rilevata e la conseguente impossibilità a proseguire. A seguito di ciò, l’interessato sarà informato che quella prova è da ritenersi invalidata e che potrà procedere, previa apertura di un ticket, ad eseguire per una ed una sola volta, un’ulteriore prova d’esame, entro e non oltre le ore 23,59 del 29 maggio 2022;
In caso si verifichi la condizione di anomalia a bassa gravità, come specificata nella Tabella “A”, la piattaforma avvertirà l’interessato invitandolo a prestare maggiore attenzione e la prova d’esame potrà continuare.
In presenza di ulteriori episodi di anomalia a bassa gravità, l’alert e “l’invito a proseguire” sarà ripetuto fino a quattro volte.
Al verificarsi per la quinta volta di comportamenti anomali a bassa gravità, per la quinta volta, la prova d’esame finale sarà interrotta e, a seguito di apposita verifica, da effettuarsi entro ventiquattro/quarantotto ore da parte del competente operatore della piattaforma, potrà essere invalidata.
In tal caso, previa apertura di un ticket, si potrà eseguire, nei tempi e termini che saranno indicati, per una ed una sola volta, un’ulteriore prova d’esame, comunque entro e non oltre le ore 23,59 del 29 maggio 2022.
Non potranno essere ripetute le prove eventualmente interrotte per anomalia, che si svolgeranno successivamente al 27 maggio 2022 alle ore 23,59.

Tabella A
ANOMALIE BASSA GRAVITA’
TELECAMERA POSIZIONATA DAL BASSO VERSO L’ALTO
IL CANDIDATO PARLA
VISO PARZIALMENTE RILEVATO O GIRATO DA UN LATO
(VISO NON CENTRATO, MANI SUL VISO A COPRIRE LA BOCCA, ECC..)
MOMENTANEA ASSENZA DELLA PERSONA
PRESENZA DI RIFLESSO NEGLI OCCHIALI
SCARSA LUMINOSITA’ E IMMAGINE SFOCATA
QUADRI / RITRATTI SULLO SFONDO
FOTO TROPPO LONTANE
USO DELLA MASCHERINA

ANOMALIE ALTA GRAVITA’
NESSUN FOTOGRAMMA VIDEOCAMERA GUASTA O SPENTA O COPERTA
USO DEL CELLULARE
PIU’ PERSONE NELLA STANZA



Formazione PEO 2020 – 2021 . Istruzioni per le fasi di registrazione, test di prova e per l’esecuzione dell’esame finale dal 28 aprile 2022 al 10 maggio 2022

PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE (PEO) ANNI 2020-2021. Istruzioni per le fasi di studio, di registrazione, test di prova e per l’esecuzione dell’esame finale

Di seguito il D.D.G. n. 1156 del 8/04/2022 con il quale sono avviate le procedure formative per l’attribuzione della PEO relativa agli anni 2020 e 2021 insieme alle Istruzioni per le fasi di studio, di registrazione, test di prova e per l’esecuzione dell’esame finale che costituiscono parte integrante del decreto.

Progressione Economica Orizzontale Annualità 2020 e 2021. Informativa sindacale ex art. 4 CCRL comparto non dirigenziale 2016 — 2018

Il 5 aprile u.s. la S.V. ha fornito informativa sindacale ex art. 4 del vigente CCRL del comparto non dirigenziale in merito alle procedure PEO relative agli anni 2020 e 2021.
Con riferimento al punto: “destinatari e numero di posizioni” suddetta informativa precisa che “i passaggi di posizione economica retributiva avverranno con decorrenza 1 gennaio 2022”.
Suddetta interpretazione non è, ad avviso di questa O.S. corretta.
In proposito si rappresenta, infatti, che il Dipartimento della Funzione pubblica (nazionale), con il Parere Dfp-0006153-P-29/01/2021, in risposta alla richiesta formulata da un Comune, ha fornito chiarimenti in merito alla decorrenza delle “Peo”.
Suddetto Dipartimento, in linea con i chiarimenti precedentemente forniti dall’Aran (Orientamento Cfl_69 del 20 dicembre 2019), ha precisato che, in base alla disciplina stabilita dall’art. 16, comma 7, del CCNL 21 maggio 2018, l’attribuzione della Progressione economica orizzontale non può avere decorrenza anteriore al 1° gennaio dell’anno nel quale viene sottoscritto il Contratto integrativo che prevede l’attivazione dell’istituto con la previsione delle necessarie risorse finanziarie. Ne deriva che, per dare una decorrenza dal 1° gennaio dell’anno delle Progressioni orizzontali, non è obbligatorio chiudere la graduatoria entro il 31 dicembre, ma è sufficiente la previsione nel Contratto integrativo decentrato.
Suddetta interpretazione è sicuramente applicabile alla PEO, disciplinata dall’art. 22 del vigente CCRL del comparto non dirigenziale, relativamente agli anni 2020 e 2021. Nonostante, infatti, la diversa formulazione dell’art. 22 comma 7 del CCRL 2016/2018 del personale del comparto non dirigenziale della Regione siciliana rispetto all’art. 16 comma 7 del CCNL 21 maggio 2018, ad avviso del Cobas/Codir è assolutamente pacifico che per “anno nel quale si sono perfezionate le relative procedure attuative” non può che intendersi la sottoscrizione degli accordi PEO 2020 e 2021, avvenuta il 14 ottobre 2021, con la previsione delle necessarie risorse finanziarie che, altrimenti, andrebbero in economia.
Per quanto sopra si invita la S.V. a volere rettificare le decorrenze dei passaggi di posizione economica relativamente alle PEO 2020 e 2021 a far data al 1° gennaio 2021.

Formazione Peo 2020-2021

Nel far seguito ai due accordi sottoscritti il 14/10/2021 tra L’amministrazione Regionale rappresentata dall’ARAN Sicilia e le OO.SS. per la progressione economica orizzontale, si comunica che sono stati pubblicati i manuali formativi al seguente link: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale/progressione-economica-orizzontale-2020
I manuali contengono rispettivamente 300 quiz per le categorie A) e B), 670 quiz per la categoria C), [oltre al volume contenente le quattro risposte corrette riformulate per “errata corrige”] e 716 quiz per la categoria D) e dagli stessi saranno estratte le 30 domande a risposta multipla per sostenere la prova d’esame finale.
I manuali sono disponibili per la consultazione e la prevista fase di studio che dovrà completarsi entro il 27 aprile p.v..
Sulla stessa pagina sarà successivamente reso disponibile il link per iscriversi alla piattaformra, messa a disposizione dal FormezPA, ed eseguire i test di funzionamento del sistema preliminare allo svolgimento della prova d’esame individuale, nonché le modalità di esecuzione della stessa.

https://benedettomineo.altervista.org/wp-content/uploads/2022/04/Peo.pdf

Informativa Peo annualità 2020 e 2021. Progressione Economica Orizzontale (PEO) Annualità 2020 e 2021. Procedura, scadenze e date da ricordare

Ecco una sintesi del contenuto dell’informativa sindacale relativa alla Progressione Economica Orizzontale Annualità 2020 e 2021.

(Informativa sindacale ex art. 4 CCRL comparto non dirigenziale 2016 — 2018)

Le due procedure si svolgeranno in modalità distinte e consequenziali e, comunque, la PEO 2021 non potrà avere in ogni caso decorrenza economica anteriore alla data di approvazione della graduatoria definitiva degli aventi diritto alla PEO 2020.

Entrambi gli accordi prevedono che l’Amministrazione utilizzi per la formazione in via prioritaria il materiale formativo già predisposto e divulgato in occasione della procedura per il conferimento delle PEO per l’anno 2019. Tale materiale e gia disponibile sul sito del Dipartimento al link: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale/progressione-economica-orizzontale-2020.

Per economicità dell’azione amministrativa, i test finali successivi alla formazione si svolgeranno in unica sessione valida per la partecipazione ad entrambe le procedure selettive. Ai test saranno ammessi gli aventi titolo ad entrambe le procedure, fermo restando il possesso dei requisiti previsto da ciascuno dei due accordi per I’attribuzione delle progressioni. Il punteggio conseguito in tale sessione sarà quindi utilizzabile sia per la formazione delle graduatorie finali della PEO 2020 che per quella della PEO 2021.

La procedura per l’esecuzione dei test avverrà con le modalita impiegate per la PEO 2019 utilizzando la stessa piattafonna infornatica.

Percorso formativo con esame finale

Per la realizzazione delle attività formative, come già è avvenuto per la PEO 2019, ci si avvarrà del FORMEZ, utilizzando una convenzione gia in essere.

Il percorso formativo inizierà utilizzando gli stessi manuali predisposti per la PEO 2019 contenenti gli argomenti delle materie oggetto di formazione ed una serie di quesiti a risposta multipla.

Si provvederà a comunicare a tutti i dipendenti aventi titolo alla partecipazione alla PEO, che i manuali sono gia disponibili al sopracitato link.

A partire dal 28 aprile 2022 sarà possibile registrarsi sull’apposita piattaforma, che consentire anche di effettuare le simulazioni di prova.

A partire dalle ore 10.00 del giorno 10 maggio e fino alle ore 23.59 del 29 maggio 2022 sarà possibile effettuare le prove di esame, che potranno essere svolte anche da casa, con un personal computer collegato alla rete e dotato di webcam al fine di consentire l’identificazione dei partecipanti e verificare it regolare svolgimento delle prove.

Saranno invitati tutti i Dirigenti a rendere disponibili presso gli Uffici delle postazioni attrezzate per l’effettuazione in sicurezza delle prove. II sistema, nel caso di rilevamento di irregolarità nel corso dello svolgimento della prova, ne sospenderà l’esecuzione e, nei casi più gravi, determinerà, comunicandola con apposito avviso all’interessato, l’invalidazione della prova medesima. Solo in tali casi, o nei casi di comprovato malfunzionamento, sarà possibile ripetere il test per un’ulteriore volta e comunque entro i termini di scadenza sopra indicati. Si consiglia pertanto di non aspettare gli ultimi giorni per registrarsi alla piattaforma e sostenere la prova.

Solo nel caso in cui il dipendente dimostri di essere stato assolutamente impossibilitato a collegarsi per l’intero periodo in cui la piattaforma sarà accessibile, potrà essere consentito di eseguire la prova d’esame in altra data. A tal fine saranno fissate e rese note due giornate entro it termine del 7 giugno. Completato il test il dipendente ricevera l’esito con il punteggio conseguito.

I dati relativi agli esiti delle prove d’esame saranno quindi restituiti all’Amministrazione che li utilizzera per la formazione delle graduatorie.

Ai dipendenti con disability visiva, aventi diritto alla PEO 2020 o 2021 sarà distribuito a richiesta il manuale in versione Large Print, in Braille o audio, per consentire a ciascuno la fase di studio dei contenuti in maniera autonoma; successivamente sarà svolto un apposito corso di fornazione, entro il 18 maggio, con simulazione delle prove d’esame, che preparerà i predetti dipendenti [n.90 comparto regione e n. 8 Corpo Forestale] allo svolgimento della fase successiva che prevede la registrazione alla piattafonna, con eventuale assistenza da parte di un tutor, e l’effettuazione on-line della prova d’esame [entro il 29 maggio ed eventuate recupero entro il 7 giugno].

I punteggi conseguiti saranno validi anche per la PEO 2021.

La partecipazione al percorso formativo e obbligatoria.

Bando per la partecipazione alla PEO 2020

Il bando per l’attribuzione PEO 2020 sarà pubblicato nel più breve tempo possibile per consentire la presentazione delle istanze e la formazione delle graduatorie provvisoria e definitiva in tempo utile per poter attivare entro il corrente anno anche le procedure per l’attribuzione della PEO 2021 e sarà emanato in parallelo allo svolgimento dell’attività fonnativa. In esso saranno indicati i termini per la presentazione delle istanze.

Si ribadisce che se non saranno concluse tutte le procedure con l’attribuzione della PEO 2020 non sarà possibile attivare quella del 2021, la cui decorrenza non potrà essere che successiva alla definizione della graduatoria della PEO 2020 e che pertanto non saranno disposte, in ogni caso, proroghe e/o riaperture dei termini.

II bando conterrà tutte le indicazioni sugli aventi diritto, sui contingenti del personale distinti per categoric e posizione economica, i requisiti per partecipare, i casi di esclusione, i quattro criteri selettivi (esperienza professionale maturata, titoli di studio, formazione certificata da esame finale, risultanze della valutazione della performance individuale net triennio precedente e cioe 2017 -2019 per la PEO 2020 e 2018-2020 per la PEO 2021).

Destinatari e numeri posizioni

L’accordo relativo alla PEO 2020 individua negli aventi diritto a partecipare alla PEO 2020 tutti i dipendenti sia a tempo indeterminato che determinato che alla data del 1 gennaio 2020 abbiano maturato un’anzianità di servizio pari a trentasei mesi nell’attuale posizione economica in godimento, anche se in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione.

I passaggi di posizione economica retributiva avverranno con decorrenza 1 gennaio 2022, fermo restando ovviamente quanto previsto dal comma 7 dell’articolo 22 del vigente CCRL.

La PEO sarà attribuita, come prevede l’accordo relativo, ad una quota del 35% degli aventi diritto, come definiti alla data del 1 gennaio, al netto delle unità già destinatarie della PEO 2019.

L’accordo relativo alla PEO 2021 individua negli aventi diritto a partecipare alla PEO 2021 tutti i dipendenti sia a tempo indeterminato che determinato che alla data del 1 gennaio 2021 abbiano maturato un’anzianita di servizio pan a trentasei mesi nell’attuale posizione economica in godimento, anche se in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione.

I passaggi di posizione economica retributiva avverranno con decorrenza non anteriore al giorno 1 del mese successivo alla data di pubblicazione della graduatoria definitiva della PEO 2020, fermo restando ovviamente quanto previsto dal comma 7 dell’articolo 22 del vigente CCRL.

La PEO sarà attribuita, come prevede l’accordo relativo, ad una quota del 50% degli aventi diritto, come definiti alla data del 1 gennaio 2021, al netto delle unità già destinatarie della PEO 2019 e della PEO 2020.

L’attribuzione della progressione presuppone la permanenza in servizio alla data di approvazione della graduatoria finale della rispettiva procedura.

Nelle tabelle allegate è quantificato, per singola categoria e posizione economica, il numero di posizioni da attribuire sulla base delle percentuali indicate negli accordi relativi rispettivamente alla PEO 2020 e alla PEO 2021.

Piattaforma per la presentazione delle istanze

La piattaforma utile sia per la procedura relativa al 2020 che al 2021 sarà la stessa utilizzata per la PEO 2019. Per l’accesso dovrà essere utilizzato lo SPID (Sistema Pubblico d’Identita Digitale).

Ad avvenuta autenticazione ciascun dipendente nella propria scheda, oltre ai dati anagrafici, a quelli relativi all’anzianità di ruolo ed alle valutazioni conseguite nel triennio precedente (dati non modificabili) troverà (se inseriti nella precedente selezione) anche i dati relativi all’anzianità non di ruolo presso l’Amministrazione regionale, l’anzianità di ruolo presso altre P.A. ed i titoli di studio.

II dipendente potrà accettare quanto riportato ovvero apportare modifiche, e/o integrare dati non presenti o inserire titoli acquisiti fino al 31 dicembre 2019 per la PEO 2020. Nella successiva procedura per la PEO 2021 sara invece possibile inserire i titoli conseguiti fino al 31 dicembre 2020. L’istanza sarà comunque modificabile fino alla scadenza dei termini indicati nel bando; ad ogni accesso, il sistema chiederà il salvataggio dei dati inseriti, ovvero l’accettazione di quei dati che troverà precaricati.

Trascorso it termine di scadenza per la presentazione delle istanze non sarà più possibile apportare alcuna correzione o chiedere modifiche e integrazioni.

Il sistema provvederà in automatico all’invio dell’istanza per la protocollazione solo alla scadenza del termine ultimo per la presentazione.

Non sarà attivata alcuna casella di posta dedicata e non sarà prevista alcuna forma di richiesta di chiarimenti o di segnalazione di errori.

Nella piattaforma e sulla pagina del Dipartimento dedicata sarà pubblicata oltre alle istruzioni per la partecipazione e per la compilazione dell’istanza anche una sezione con le FAQ.

Palermo, 05/04/2022

PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE. PUBBLICAZIONE DECRETO APPROVAZIONE GRADUATORIE FINALI 2019

D E C R E T A

Art. 1. Sono approvate per le motivazioni indicate in premessa, le graduatorie finali distinte per categoria e singola posizione economica dei dipendenti dell’Amministrazione regionale, allegate al presente Decreto che ne costituiscono parte integrante, relative alla progressione economica orizzontale anno 2019 di cui all’art. 22 del C.C.R.L del comparto non dirigenziale – triennio giuridico ed economico 2016/2018-, sino alla concorrenza del contingente di personale cui attribuire la posizione immediatamente superiore di cui all’art. 1 del bando di attribuzione PEO 2019, approvato con D.D.G. n. 2713 del 12.07.2021, e dell’accordo ARAN/OO.SS. del 27/12/2019.

Art. 2. È attribuito ai dipendenti, utilmente collocati nelle graduatorie di cui al precedente punto, l’inquadramento nella posizione economica orizzontale immediatamente superiore con effetto giuridico ed economico dal 01.01.2019.
Il presente decreto viene reso noto mediante pubblicazione sul sito istituzionale della Regione Siciliana-Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale e sulla pagina dedicata alla PEO all’indirizzo sopra richiamato.
Avverso il presente provvedimento è possibile esperire ricorso al Giudice Ordinario, nei modi e tempi previsti dalla vigente normativa.