Crea sito

PEO Progressione Economica Orizzontale del personale del comparto non dirigenziale della Regione Siciliana – art. 22 CCRL 2016-2018 GUIDA PER LE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

È stata pubblicata sul sito della Funzione Pubblica, nell’apposita sezione dedicata alla PEO, la GUIDA PER LE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA.

Pubblicazione del D.D.G. n. 2713/2021 del 12 luglio 2021 – Bando attribuzione PEO 2019 (Accordo del 27 dicembre 2019, stipulato tra ARAN Sicilia e le OO.SS. in applicazione dell’art. 22, comma 8 del CCRL 2016/2018 del comparto non dirigenziale)

Si comunica che sul Portale Istituzionale della Regione Siciliana – Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale – PEO – Procedura selettiva – Indizione procedura – domanda e termine di presentazione all’indirizzo di seguito riportato, è stato pubblicato il D.D.G. in oggetto: https://www.regione.sicilia.it/la-regione-informa/progressione-economica-orizzontale-procedura-selettiva

La presente è inviata ai Dipartimenti affinché la divulghino a tutto personale del comparto non dirigenziale.

Con l’occasione si ribadisce, che la procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione alla selezione è interamente ed esclusivamente telematica e prevede l’utilizzo di un’apposita piattaforma informatica che sarà disponibile dal 22 luglio al 13 agosto 2021 all’indirizzo https:// citato. La procedura di cui trattasi si articolerà in due fasi ( Fase 1 – Autenticazione ( Per accedere alla piattaforma il candidato dovrà autenticarsi con le credenziali SPID ) e la Fase 2 – Compilazione ed invio della domanda.

Si sottolinea altresì che, i partecipanti alla selezione dovranno, inviare le domande anche nel caso di inesattezze riscontrate nei dati precaricati dall’Amministrazione e inoltre, alla luce di quanto sopra (….partecipazione alla selezione è interamente ed esclusivamente telematica.. ), gli stessi non dovranno trasmettere alcuna documentazione.

Si comunica infine che i partecipanti, potranno segnalare le possibili inesattezza presenti nei dati precaricati dall’Amministrazione, esclusivamente attraverso la casella di posta elettronica [email protected] e potranno inviare le eventuali richieste di chiarimenti riguardanti la partecipazione alla selezione, esclusivamente attraverso la casella di posta elettronica [email protected]. Conseguentemente, tutte le segnalazioni e/o richieste pervenute in modalità differenti da quelle sopraindicate non saranno prese in considerazione.

L’Amministrazione provvederà al controllo sulle dichiarazioni, ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000.

Anomalie PEO. Annullamento prove d’esame. Indizione sessione di recupero

Circa 400 dipendenti regionali hanno ricevuto sulla propria casella di posta elettronica la nota indicata a fianco con cui si comunica che il Formez ha trasmesso, a conclusione delle prove di esame PEO, svolte nel periodo dall’8 al 30 giugno 2021, l’elenco di alcune anomalie, con allegata la documentazione comprovante il mancato rispetto delle istruzioni per l’esecuzione della prove approvate con DDG n. 1852 del 4/06/2012.

Le anomalie rilavate sono tali da inficiare l’esito della prova sostenuta che non sarà pertanto ritenuta valida ai fini della formulazione della graduatoria.

Pur non di meno, l’Amministrazione, tenuto conto della novità della procedura informatica, ammetterà i dipendenti in questione alla ripetizione della prova attraverso l’attivazione di una sessione ad hoc, che sarà aperta rendendo disponibile la piattaforma https;//www.exrs.it/ nei giorni compresi tra martedì 20 e giovedì 22 luglio 2021.


Attenzione!

L’annullamento delle prove d’esame e l’ammissione alla sessione di recupero è riservata solo a coloro che hanno ricevuto la email.

Peo. Per completare la procedura di partecipazione alla selezione è necessario avere SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale)

Come vi avevo anticipato nei mesi scorsi in questo articolo in cui vi consigliavo di munivi di SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), per partecipare alla Peo è necessario presentare istanza.

La procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione alla selezione potrà avvenire esclusivamente in via telematica a partire da giorno 22 luglio e fino a giorno 13 agosto 2021.

L’accesso al sistema avviene per mezzo di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

SPID, che è gratuito, permette anche di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti in maniera semplice, sicura e veloce.

*Cosa devi fare per ottenere SPID*

Prima di attivare SPID ricordati di avere a disposizione:

1) un documento italiano in corso di validità;

2) la tua tessera sanitaria (o tesserino codice fiscale);

3) la tua e-mail e il tuo numero di cellulare personali.

https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Bando attribuzione PEO 2019. D.D.G. N. 2713/2021 del 12 luglio 2021

ART. 1 – INDIZIONE DELLA PROCEDURA

Ai sensi dell’art. 22 comma 10 del C.C.R.L. relativo al triennio giuridico ed economico 2016-2018 del personale del comparto non dirigenziale della Regione Siciliana è indetta una procedura selettiva per la progressione economica all’interno delle categorie riservata ai dipendenti dell’Amministrazione regionale in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 2.

Le risorse, disponibili sul Fondo risorse decentrate di cui all’art. 90 del C.C.R.L., ammontano, a decorrere dal 2019, rispettivamente per il personale del ruolo regionale a € 2.962.285,31 e per il personale del Corpo Forestale della Regione Siciliana a € 216.508,55, per un totale di € 3.178.793,86 annui.

I contingenti di personale cui attribuire la posizione economica immediatamente superiore, suddivisi tra Ruolo Regionale e Corpo Forestale della Regione Siciliana, pari ad una quota commisurata al 35% dei dipendenti a tempo indeterminato in servizio al 1° gennaio 2019, sono:


ART. 2 – REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

La selezione è riservata al personale a tempo indeterminato appartenente ai ruoli regionali che, al 1° gennaio 2019, abbia maturato un’anzianità di servizio pari a 36 (trentasei) mesi anche se in posizione di comando o distacco presso altra pubblica amministrazione e non cancellato dal ruolo alla data di approvazione della graduatoria finale.

Sono esclusi dalle procedure coloro che:

-si trovino in stato di sospensione cautelare, sia obbligatoria che facoltativa, dal servizio;

-abbiano riportato sanzioni disciplinari superiori alla multa nel biennio precedente la data di pubblicazione del presente decreto;

-nel corso dell’attività presso l’amministrazione di appartenenza o presso altra Pubblica Amministrazione siano stati comunque interessati da procedimenti di sospensione cautelare dal servizio in relazione a un procedimento penale che non sia ancora concluso con l’assoluzione.

Il dipendente sarà altresì escluso nel caso in cui una delle fattispecie di cui ai punti precedenti sopraggiunga nel corso dello svolgimento della procedura stessa, sino all’approvazione della graduatoria finale.

Possono partecipare alla procedura selettiva i dipendenti sottoposti a procedimento disciplinare sospeso in attesa di definizione di procedimento penale instaurato nei loro confronti. In tale caso l’attribuzione della progressione economica superiore è sospesa e subordinata alla definizione, con formula di piena assoluzione, ovvero di provvedimento di archiviazione per infondatezza della notizia di reato, del procedimento penale in corso.

ART. 3 – DOMANDA E TERMINE DI PRESENTAZIONE

La procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione alla presente selezione potrà avvenire esclusivamente in via telematica per mezzo di collegamento sul sito della Regione Siciliana-Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale all’indirizzo: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale/progressione-economica-orizzontale,

a partire da giorno 22 luglio e fino a giorno 13 agosto 2021.

Apposito manuale informativo per l’utilizzo della piattaforma sarà reperibile allo stesso indirizzo.

La procedura si articolerà nelle seguenti fasi:

Fase 1 – Autenticazione

Dall’indirizzo sopra citato, a mezzo di apposito link di rimando https://siciliapei.regione.sicilia.it/peo, sarà possibile, a partire dal 22 luglio 2021, raggiungere la piattaforma dedicata alla selezione.

L’accesso al sistema avviene per mezzo di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) livello 2, autenticandosi alla voce di menu “Login”;

Fase 2 – Compilazione ed invio della domanda di partecipazione

Ad avvenuto accesso è possibile visualizzare i dati precaricati, e non modificabili, relativi all’anzianità nella posizione ed all’anzianità di ruolo presso l’Amministrazione Regionale con i relativi punteggi assegnati secondo i “Criteri generali selettivi per le progressioni economiche”, meglio specificati nelle tabelle allegate, che fanno parte integrante del presente.

Sono altresì visibili i punteggi calcolati sulle risultanze della valutazione della performance individuale nel triennio precedente (2016-2017-2018).

Con la compilazione degli appositi campi (con valore di autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e47 del DPR 445/2000) l’istanza verrà integrata con i dati relativi a:

-anzianità non di ruolo presso l’amministrazione regionale;

-anzianità di ruolo presso altre P.A. (di cui all’art.1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001);

-possesso di titoli di studio ed ulteriori titoli;

-presenza di eventuali sanzioni disciplinari;

-eventuale presenza di periodi di interruzione del periodo relativo al servizio di ruolo (servizio militare, astensione non retribuita per motivi personali, sospensione dal servizio per motivi disciplinari, altro).

Qualora dal controllo sulle dichiarazioni, ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000, emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dal beneficio, fatti salvi gli ulteriori effetti.

A mezzo di apposita funzione, quando la compilazione della domanda di partecipazione è ritenuta ultimata, è possibile procedere al suo invio. Tale operazione la rende non più modificabile ed acquisita dal sistema.

L’istanza ricevuta viene protocollata dal sistema in maniera massiva al termine della giornata dell’invio e pertanto sarà possibile visualizzarla e/o stamparla con la registrazione del protocollo dal giorno successivo.

Il mancato invio entro il termine ultimo sopra indicato (13 agosto), determina l’esclusione della partecipazione alla selezione.

La domanda va inoltrata anche nel caso di inesattezze riscontrate nei dati precaricati dall’Amministrazione, che vanno segnalate esclusivamente mediante mail all’indirizzo [email protected], ai fini delle verifiche che precederanno la formulazione della graduatoria provvisoria.

Eventuali richieste di chiarimenti riguardanti la partecipazione alla selezione, dovranno essere indirizzate alla casella di posta elettronica [email protected]. Alle stesse sarà data risposta esclusivamente mediante pubblicazione nella sezione dedicata alle FAQ (Frequently Asked Question) presente nella pagina iniziale della piattaforma.

Non è garantita la presa in carico delle richieste di chiarimenti inviate nei cinque giorni antecedenti il termine di scadenza previsto per l’invio della domanda di partecipazione. Le richieste pervenute in modalità differenti da quelle sopra indicate non saranno prese in considerazione.

ART. 4 – CRITERI GENERALI SELETTIVI PER LE PROGRESSIONI ECONOMICHE ALL’INTERNO DELLE SINGOLE CATEGORIE (D – C – B – A)

I passaggi alle posizioni economiche successive sono disposti sulla base di graduatorie di merito per ciascuna posizione economica nell’ambito delle rispettive categorie e sulla base dei criteri, così come esplicitati nelle tabelle allegate “Criteri generali selettivi per le progressioni economiche”, di seguito descritti, stabiliti nell’accordo, sottoscritto il 27/12/2019, tra l’Amministrazione Regionale, rappresentata dall’ARAN Sicilia e le OO.SS e dei chiarimenti forniti dall’ARAN relativi ai punteggi attribuiti ai titoli di studio. A ciascuno di essi è attribuibile un punteggio massimo di 30 (trenta) punti.

– Esperienza professionale maturata:

Il punteggio complessivo è determinato dalla somma dei punti attribuiti a tutti i periodi di servizio della medesima tipologia per:

anzianità nella posizione;

anzianità di ruolo presso l’Amministrazione Regionale;

anzianità non di ruolo;

anzianità di ruolo presso altre P.A. di cui all’art.1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001.

All’esito della sommatoria di ogni singola tipologia, i periodi pari o superiori a sei mesi sono equiparati ad un anno mentre quelli inferiori non sono conteggiati. L’Amministrazione procederà, secondo quanto previsto dall’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, ad effettuare controlli a campione sulle dichiarazioni ed autocertificazioni.

2° – Titoli di studio ed ulteriori titoli:

Il punteggio è determinato dalla somma dei punteggi assegnati ai singoli titoli di studio dichiarati ed autocertificati. Nella considerazione che un titolo superiore assorbe i precedenti, dovrà essere inserito il maggior titolo posseduto.

Possono essere inseriti tutti gli “ulteriori titoli” posseduti, indicando per ciascuno:

la tipologia del titolo di studio;

la descrizione del titolo di studio;

l’ente presso cui è stato conseguito;

la data di conseguimento.

Il limite massimo di punteggio ottenuto dalla sommatoria dei titoli di studio più gli ulteriori titoli non può superare i 30 punti.

L’Amministrazione procederà, secondo quanto previsto dall’art. 71 del D.P.R. n.445/2000, ad effettuare controlli a campione sulle dichiarazioni ed autocertificazioni; qualora dal controllo sulle dichiarazioni emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dal beneficio, fatti salvi gli ulteriori effetti.

3° – Formazione certificata da esame finale:

Ai fini dell’attività formativa sono stati predisposti 4 (quattro) manuali, corrispondenti a ciascuna categoria, contenenti una serie di quesiti a risposta multipla tra i quali sono stati selezionati i 30 (trenta) oggetto dell’esame finale, le cui procedure, modalità e termini sono state stabilite con D.D.G. n.1852 del 04/06/2021 che completa le procedure formative previste dall’art. 22 del CCRL e dell’accordo ARAN/OO.SS. con lo svolgimento dell’esame finale.

La prova risulta superata con un minimo di 18 (diciotto) risposte esatte, al di sotto di cui il punteggio attribuito è pari a 0 (zero).

Il punteggio complessivo ottenuto viene, in ogni caso, diminuito di punti 2 (due) in ragione di ogni sanzione disciplinare rientrante nella categoria della multa irrogata nei 2 (due) anni precedenti la data di presentazione della domanda di partecipazione.

Il relativo punteggio dell’esame finale non sarà visibile nella piattaforma destinata alla presentazione della domanda, ma sarà utilizzato per la redazione della graduatoria provvisoria.

4° – Risultanze della valutazione della performance individuale del triennio precedente:

Il punteggio è determinato dalla somma dei punti attribuiti alle valutazioni della performance individuale desunta sulla base delle procedure pro-tempore in essere per ciascuna anno di competenza (2016 – 2017 – 2018), secondo i “Criteri generali selettivi per le progressioni economiche” indicati nelle tabelle allegate facenti parte integrante dell’accordo ARAN/OO.SS. del 27/12/2019. Per i dipendenti privi di valutazioni per effetto di assenze normativamente e contrattualmente previste e disciplinate il punteggio massimo previsto di 30 punti, in assenza di specifiche note di demerito, non subisce decurtazioni così come previsto dall’accordo, sottoscritto il 27/12/2019, tra l’Amministrazione Regionale, rappresentata dall’ARAN Sicilia e le OO.SS.

ART. 5 – FORMULAZIONE E APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA

Il punteggio complessivo finale, utile alla formazione di graduatoria provvisoria, sarà costituito dalla somma dei singoli punteggi conseguiti.

I candidati, secondo l’ordine decrescente del punteggio complessivo espresso in due decimali,saranno collocati in graduatorie distinte per categoria e posizione economica per il Comparto Regionale e per il Corpo Forestale.

Nell’eventualità di parità di punteggio, ai fini della posizione in graduatoria, varrà come titolo preferenziale l’anzianità anagrafica. L’amministrazione provvederà a formulare la graduatoria provvisoria dandone notifica a mezzo pubblicazione all’indirizzo: https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessorato-autonomie-locali-funzione-pubblica/dipartimento-funzione-pubblica-personale/progressione-economica-orizzontale

Ai dipendenti è riconosciuta la facoltà di chiedere il riesame del punteggio attribuito per eventuali errori e/o omissioni nel calcolo effettuato, nel termine di 15 (quindici) giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, utilizzando l’indirizzo di posta elettronica dedicato [email protected].

Verificate le richieste di riesame, saranno approvate le graduatorie finali distinte per categoria e singola posizione economica e se ne darà pubblicazione sul sito istituzionale all’indirizzo sopra riportato.

Dalla graduatoria finale verranno esclusi i dipendenti che alla data della sua pubblicazione non risultino più nei ruoli della Regione.

La graduatoria finale avrà vigenza esclusivamente per la sessione di progressioni economiche orizzontali attivata con il presente decreto (anno 2019) e non sarà riutilizzabile per gli anni successivi.

ART. 6 – DECORRENZA DELL’INQUADRAMENTO NELLA NUOVA POSIZIONE ECONOMICA

L’inquadramento nella posizione economica immediatamente superiore avverrà con effetto giuridico ed economico a decorrere dal 1 gennaio 2019.

ART. 7 – AVVERTENZE GENERALI E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

La partecipazione al presente avviso di selezione comporta l’accettazione senza riserva alcuna di tutte le disposizioni ivi contenute.

Ai sensi di quanto previsto dal Regolamento Ue 2016/679 e del d.lgs. n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, la Regione Siciliana – Assessorato delle Autonomie locali e della Funzione pubblica, nella qualità di titolare del trattamento, per le finalità in argomento tratta i dati dei dipendenti che già detiene e che la Regione Siciliana utilizza per la gestione del contratto di lavoro dei dipendenti. I dati contenuti nella domanda di partecipazione alla selezione dei dipendenti, di cui l’Amministrazione non sia già in possesso, vengono trattati sulla base del consenso espresso da ciascun candidato con la presentazione della domanda stessa e verranno in seguito utilizzati dalla Regione Siciliana esclusivamente per la gestione del contratto di lavoro dei dipendenti partecipanti, nel rispetto ed in applicazione delle disposizioni normative vigenti in materia.

Per i fini della procedura selettiva l’Amministrazione si avvale di soggetti, anche esterni, che svolgono la funzione di sub-Responsabile esterno del trattamento e che per tali fini sono stati appositamente incaricati e vincolati al rispetto di misure tecniche ed organizzative per tutelare i diritti degli interessati. Il dipartimento della Funzione pubblica e del Personale, che svolge il ruolo di Responsabile del trattamento, rende disponibile nel proprio sito istituzionale l’informativa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento Ue 2016/679 relativa al trattamento dei dati personali dei propri dipendenti nell’ambito della gestione del contratto di lavoro e i relativi addendum specifici per la procedura in argomento.

Il presente decreto viene reso noto mediante pubblicazione sul sito istituzionale della Regione Siciliana-Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale e sulla pagina dedicata alla PEO all’indirizzo sopra richiamato.

Avverso il presente provvedimento è possibile esperire ricorso al Giudice Ordinario, nei modi e tempi previsti dalla vigente normativa.

Palermo, lì 12 luglio 2021

Istruzioni per lo svolgimento delle prove di cui alla procedura formativa per l’attribuzione della PEO

E’ stato pubblicato nella pagina “Progressione conomica Orizzontale” il D.D.G. 1852 del 4 Giugno 2021 e il relativo allegato che fissa la data per lo svolgimento della prova per l’attribuzione della PEO.
Le prove d’esame si svolgeranno con le modalità indicate nelle istruzioni dall’8 giugno al 30 giugno 2021.
È prevista una sessione di recupero nel mese di luglio per chi, per giustificati motivi documentati, è stato impossibilitato a partecipare alle prove nel periodo sopra indicato.

Le prove potranno essere svolte nel giorno e nell’ora prescelta dal dipendente già registrato, senza necessità di prenotazione, nell’arco delle 24 ore utilizzando un qualsiasi PC dotato di webcam, esclusi tablet e smartphone.

PEO. Problemi di registrazione sulla piattaforma. Ora è possibile autocertificare il proprio documento di identità in fase di caricamento

Non sapendo ancora come andrà a finire (lunedì convocazione dell’assessore su problematiche PEO), cliccando sul link in fondo alla pagina troverete alcune soluzioni ai problemi di registrazione.


Dal 18 maggio è possibile autocertificare il proprio documento di identità in fase di caricamento. Si può pertanto permettere il caricamento di documenti anche in caso di mancato riconoscimento del tipo di documento e mancato riconoscimento del numero del documento.

L’autocertificazione avviene tramite la spunta di una casella di controllo nel passo 3 di 3 della registrazione. Questa richiesta avviene solo nel caso di documenti per i quali non è stato possibile verificare in automatico il numero o il tipo.

L’esigenza è nata da una serie di difficoltà riscontrate da numerosi utenti che hanno avuto problemi soprattutto con il riconoscimento del numero della carta di identità nuovo formato (CIE).

Al momento non è tuttavia possibile “forzare” il sistema in caso di mancato riconoscimento dei dati personali del documento. Se si ha un simile problema si suggerisce di aprire un ticket.


Problematiche PEO. L’assessore convoca OO.SS. per lunedì 24 maggio

Formazione PEO. Prorogato fino al 31 maggio p.v. il termine per effettuare le registrazioni

È stato prorogato fino al 31 maggio p.v. il termine per effettuare le registrazioni sulla piattaforma messa a disposizione dal FormezPA ai fini della partecipazione alle prove di cui al percorso formativo per l’assegnazione della Peo.Saranno resi noti, in un momento successivo, il giorno a partire dal quale avranno inizio le prove e le istruzioni sulle loro modalità di svolgimento.