Crea sito

Esternalizzare funzioni istituzionali con il ricorso a consulenti è danno erariale

tratto da iusmanagement.org

Esternalizzare funzioni istituzionali con il ricorso a consulenti è danno erariale

di Dario Di Maria ¶
Dall’analisi della giurisprudenza del Giudice Contabile emerge che in casi eccezionali legati all’impossibilità di destinare il personale in servizio allo svolgimento dei compiti rientranti tra quelli istituzionali dell’ente, l’ente possa ricorrere, per tempi limitati, alla prestazione consulenziale. Il ricorso all’incarico professionale esterno deve essere tuttavia considerato una extrema ratio, da utilizzare soltanto in casi straordinari e del tutto eccezionali che presuppongono l’impossibilità di fare ricorso ad altro personale già in servizio. ……continua a leggere

L’assessore alla Funzione pubblica e alle Autonomie locali, Bernardette Grasso, interviene in merito ai dati sui dipendenti della Regione Siciliana

Dipendenti regionali in Sicilia, Grasso: “Numeri nella media nazionale. I dati vanno letti in modo corretto”

Tengo a precisare – ha dichiarato l’assessore – che il dato relativo ai dipendenti regionali siciliani è in media con quello nazionale: per 10.000 residenti la Regione Siciliana conta, infatti, 539,7 dipendenti pubblici, a fronte dei 535,7 che si registrano nel resto del Paese (Elaborazione su dati della Ragioneria Generale dello Stato – Conto Annuale e Istat – 2016). Ribadisco inoltre che il suddetto dato va letto ricordando che la Sicilia è una regione a statuto speciale e i suoi dipendenti pubblici gestiscono servizi che nelle regioni a statuto ordinario sono gestiti dallo Stato, con dipendenti pagati dallo Stato. Non si tratta di un elemento marginale, se pensiamo che fra i servizi per il lavoro, il settore per i beni culturali, le motorizzazioni civili e il Corpo forestale, solo per fare qualche esempio, si arriva a circa 6.000 unità.